Skip Navigation
 
   

Il Commissario Reding Continua ad Inquadrare la Protezione dei Dati Come Priorità Numero Uno

In due discorsi distinti che si sono susseguiti nelle scorse due settimane, il Vice Presidente della commissione europea per la giustizia, i diritti fondamentali e la cittadinanza ha dichiarato che la nuova direttiva sulla protezione dei dati personali, di sua responsabiltà, è la sua “massima priorità legislativa”.

Sebbene la Sig.ra Reding limiti le proprie dichiarazioni ai principi, o come li chiama lei, ai 4 pilastri delle prossime proposte, al termine delle sue dichiarazioni mette in guardia circa l’importanza dell’applicazione e del controllo: “mi permetta di far presente un ultimo punto davvero importante: l’applicazione eil controllo. Per essere efficaci, i diritti di protezione dei dati devono essere applicati! Per rendere possibile tutto ciò, vorrei ribadire l’indipendenza e la necessità di armonizzazione da parte delle autorità di protezione e garanzia dei dati personali nei nostri 27 stati membri.

La nuova proposta della direttiva sulla protezione dei dati dovrebbe essere pubblicata per procedere alla fase di valutazione quest’estate, a cui seguirà una fase di consultazione pubblica. Lo scorso gennaio NAID-Europe ha inviato dei commenti circa “l’approcio” alla revisione dello scorso gennaio.

Clicca qui per accedere ai contenuti integrali delle recenti dichiarazioni del Commissario Reding.