Skip Navigation
 
   

Downstream si avvicina alla seconda fase del piano a lungo termine

19 novembre 2013

Quando il NAID definì la copertura dati Downstream, era comprensibile che la realizzazione di un programma di indennizzo del socio, per rischio e responsabilità professionale, avvenisse per fasi.

La prima sfida fu creare una policy che correggesse i problemi che le policy standard e le relazioni con gli assicuratori che avrebbero permesso la flessibilità per convertire infine la proprietà. Questa è stata completata oltre due anni fa. La seconda fase è avere un numero rilevante di policyholder portati alla transizione verso un programma di gruppo di mantenimento del rischio. Al passo con cui procede il programma, l'associazione si attende di raggiungere la prossima pietra miliare nel 2014.

Da questo punto, il raggiungimento della terza e ultima pietra miliare del programma, implementando i premi più bassi e altri benefici inerenti la struttura di proprietà dei soci, dovrebbe rivelarsi quasi nell'immediato.

“Dall'inizio, raggiungere la massa critica era la chiave del programma,” ha affemato Rob Johnson, AD del NAID. “Sfortunatamente, abbiamo sottostimato il valore di differenziazione del mercato immediato del Downstream per i nostri associati.”